PREMI RASSEGNA BOTTEGONE 2018 – LA COMMEDIA DI CANDIDO di Stefano Massini

MIGLIOR ATTRICE GIOVANE: IRENE PIERACCINI

Irene Pieraccini illumina una Augustine incantatrice, esuberante e mai invadente, che serpeggia scaltra tra i boriosi litigi illuministi di intoccabili Giganti, giocando con le loro  fiere debolezze e rendendoli infine acquiscenti alla sua astuta femminilità, sapientemente vezzeggiata dall’elegante preziosismo con cui si veste la scena.

MIGLIORI COSTUMI: FABIO GONFIANTINI

Al costumista spetta il compito (non facile) di dare corpo e forma alle fantasie che il regista ricava dalla messa in scena di un testo teatrale. In questo caso i costumi esaltano l’interpretazione degli attori e arricchiscono lo spettacolo senza oscurarne il significato. Un valore aggiunto piacevole allo sguardo e funzionale allo sviluppo drammaturgia del testo. davvero grandi complimenti all’Artista che ha saputo ideare e disegnare questi meravigliosi abiti di scena.

MIGLIORI COSTUMI: GIOIA CIARDI

L’ingegno, la maestria e la capacità nel tagliare e cucire stoffe e bottoni, trovano nelle mani e negli occhi di questa abilissima artista il naturale sbocco nel confezionamento di abiti di scena assolutamente maestosi e molto ben fatti. Serve infatti grande arte di sartoria per riuscire con ago, filo e ditale a realizzare quello che al regista occorre per mettere in pratica ciò che la sua mente immagina.